Skip to main content
WIKICONDOMINIO

L'enciclopedia libera del condominio

Il fondo speciale

Avv. Michele Zuppardi


Il fondo speciale, disciplinato dall’articolo 1135 del codice civile, è collegato alle delibere riguardanti l’esecuzione di opere straordinarie, ed ha funzione di accantonamento delle somme necessarie a tali incombenze.

La norma innanzi richiamata chiarisce la obbligatorietà della costituzione del fondo, utile a garantire ai condomini – attraverso la predisposizione di una provvista di danaro – il puntuale adempimento per le opere di manutenzione straordinaria e per le innovazioni.

Si tratta di una garanzia legata alla corretta esecuzione dei contratti di appalto e ai relativi pagamenti, correlata alla necessaria chiarezza di tutti i movimenti patrimoniali e, per essa,  all’autonoma contabilità dedicata.

La specialità del fondo si evince dalla obbligatorietà del suo utilizzo in funzione della destinazione delle somme assegnata dall’assemblea condominiale, in relazione a interventi già determinati che esulano dalla normalità e dalla abitualità. La consistenza del fondo deve essere pari all’ammontare delle lavorazioni deliberate, fatta eccezione per la previsione del pagamento graduale in funzione del progressivo stato di avanzamento dei lavori stessi.

Le somme accantonate devono in ogni caso risultare nel rendiconto annuale e rendersi immediatamente verificabili insieme alle altre voci di entrata e di uscita relative alla situazione patrimoniale del condominio

Normativa di riferimento

Art. 1135, comma 1, punto 4, cod.civ., per il quale il l’assemblea dei condomini provvede alla manutenzione straordinaria e alle innovazioni, costituendo obbligatoriamente un fondo speciale.

Art. 1136, comma 2, c.c., in forza del quale le deliberazioni che riguardano le opere straordinarie o di notevole entità devono essere votate a maggioranza.

Art. 1130 bis c.c., che evidenzia l’obbligo di immediata verifica per tutte le voci di entrata e di uscita, fondi disponibili e riserve comprese, da specificare obbligatoriamente nel rendiconto condominiale. 

Il podcast dedicato